Programma della Scuola

Nel corso di 30 incontri, lungo un arco di 4 anni, la Scuola si propone di sviluppare lo studio dello shiatsu da un punto di vista filosofico-teorico e metodologico-pratico, articolandolo in un programma con i seguenti argomenti:

Fondamenti teorici e pratici per la preparazione del terapista

shiatsu pantarei aula5

  • studio dei vari livelli di consapevolezza: corpo-mente-spirito
  • studio delle leggi della natura e del significato di energia: energia materiale/immateriale, visibile/invisibile, energia vibrazionale
  • armonia del corpo: asana statiche/dinamiche
  • ricerca e sviluppo della forza dei 4 tanden: “tai chi”, centralità e rafforzamento
  • armonia del cuore e del pensiero: pratiche di ringraziamento e circolazione della luce
  • armonia della respirazione: pratiche di “qi gong” e “pratihara”
  • armonia corpo-mente-spirito: pratiche di meditazione

vito ancona shiatsu pantareiI tre princìpi della pressione in terapia

  • studio teorico e applicazione pratica
  • pressione perpendicolare e studio della respirazione
  • pressione costante e studio della postura, con particolare riferimento all’armonizzazione fra la forza delle lombari e quella dell’addome
  • pressione consapevole e studio di tecniche di visualizzazione e focalizzazione

Tecniche di pressione

  • Pressione con il Pollice
  • Pressione con Tre dita
  • Pressione con il Palmo della Mano
  • Pressione con il Gomito
  • Pressione con il Ginocchio
  • Pressione con la Pianta del Piede
  • Pressione con il Tallone

 

Princìpi e metodi di trattamento

  • principio di Risonanza ed Empatia tra terapista shiatsu e paziente

ancona_shiatsu_pantarei

  • la pressione fisica e il trattamento degli organi (Zang-Fu )
  • la pressione di respiro e il trattamento del sistema nervoso
  • la pressione vibrazionale e il trattamento dei chakra
  • la pressione Nen e il trattamento delle ghiandole endocrine
  • tecnica della “imposizione delle mani” per attivare, attraverso il calore umano e la luce dello spirito, la vita cellulare
  • keiraku shiatsu e il trattamento dei meridiani
  • keiketsu shiatsu e il trattamento dei punti vitali
  • studio, ricerca e trattamento dei 12 meridiani principali, dei meridiani straordinari Vaso Governatore (Du mai) e Vaso Concezione (Ren mai), dei punti yuan (sorgente), degli 8 punti Hui (riunione), dei punti Shu (Yu) del dorso (assentimento), dei punti Mu (Bo) anteriori (raccolta – allarme), dei punti Xi (finestra), dei punti Mare dell’Energia, dei punti Vitali, dei punti di Pronto Soccorso
  • So Tai: metodo per l´armonizzazione posturale con correzione dell’osso sacro, le articolazioni, la spina dorsale, il bacino, il collo
  • Riflessologia plantare: trattamento dei sistemi energetici, degli organi, dei visceri e delle ghiandole endocrine
  • Do In (auto-shiatsu) e Anma (antica arte manipolatoria)

Diagnosi e Terapia Shiatsu

shiatsu pantarei aula3

  • il significato di diagnosi
  • i 4 princìpi della diagnosi: Bo (osservare), Bun (ascoltare), Mon (interrogare, chiedere), Setsu (palpare, toccare)
  • diagnosi attraverso la Teoria delle 5 trasformazioni dell’energia Yin/Yang (Teoria dei 5 Movimenti o Elementi) secondo la concezione Taoista
  • diagnosi e trattamento dell’addome (Anpuku-Metodo Masunaga) e della schiena, i punti Shu (Yu) del dorso e i punti Mu (Bo)
  • diagnosi e trattamento della colonna vertebraleKatà della postura, collegamento con il sistema nervoso, le zone metameriche, i sentimenti repressi, le emozioni soffocate, conflitti con se stessi e nelle relazioni interpersonali
  • diagnosi e trattamento delle articolazioni: Katà del viso e del collo, delle cervicali,  dell’articolazione scapolo-omerale, gomito, polso, dita delle mani, mani, dell’articolazione coxo-femorale, ginocchio, caviglia, dita dei piedi, piedi
  • Katà di trattamento in posizione supina, prona, seduta e in decubito laterale
  • diagnosi e trattamento attraverso lo studio del principio delle forze opposte e complementari: Yin/Yang, Ho/Sha, Kyo/Jitsu, carico/scarico, vuoto/pieno
  • diagnosi attraverso i punti chiave dei meridiani principali
  • diagnosi del viso, delle mani e della lingua
  • diagnosi e trattamento dei piedi: diagnosi orientale e diagnosi riflessologica
  • diagnosi So Mon: metodo di diagnosi attraverso la respirazione, la visualizzazione e l´armonia tra il pensiero cosciente e la sfera dell’inconscio
  • diagnosi in base alla teoria degli “umori”: i  5 sentimenti (gioia, preoccupazione, tristezza, paura, collera) e le 10 emozioni, elementi di Psicosomatica e Bisogni Biologici
  • diagnosi in relazione all’ambiente familiare: le relazioni interpersonali come nutrimento dell‘anima (psiche), la malattia come messaggio della sofferenza dell´anima, che annoda lo spirito (pneuma)

Medicina tradizionale cineseyinYang

  • le 5 sostanze vitali: Qi (Energia), Shen (Spirito/Mente), Xue (sangue), Jing (essenza), Jinye (liquidi corporei)
  • le Energie: Yuan Qi (energia ancestrale), Jing Qi (quintessenza), Gu Qi (energia alimentare), Zong Qi (energia essenziale), Yin Qi (energia nutritiva), Wei Qi (energia difensiva)
  • principio unico Ying/Yang. Teoria delle cinque trasformazioni dell’energia Yin/Yang (teoria dei cinque movimenti/elementi), 6 energie, 6 movimenti: legno, fuoco, terra, metallo, acqua, luce. Nella cultura tradizionale cinese i movimenti sono 5, in realtà è dalla luce che hanno origine. Così come nel macrocosmo, anche nell’uomo la luce rappresenta lo spirito che nutre il corpo/mente
  • moxibustione: studio dei princìpi e varie tecniche di trattamento. Moxibustione diretta con lana di moxa, indiretta con sigaro, sale nell’ombelico.  Attraverso un’attenta diagnosi è possibile comprendere quando il calore aiuta ad espellere il freddo, a far circolare l’energia e rafforzarla. Il calore della lana di moxa, ricavata dall’artemisia, viene utilizzato come succedaneo del calore umano per sciogliere i blocchi, che processi fisici (interni od esterni) o psichici  hanno determinato.

Meditazione

  • Studio dei principi e applicazioni terapeutiche
  • Pratiche mirate al  raggiungimento dello stadio di “non mente” per entrare in contatto con il proprio essere
  • Pratiche di Osservazione tese al raggiungimento dello stadio di “non attaccamento” e “non identificazione”, per vivere nel qui ed ora
  • La via del Wu Wei

 

  • L’ etimologia della parola Meditazione è la chiave per interpretare e comprendere il
    profondo significato di una “pratica” che, in tutte le culture,
    religiose e non, è stata tramandata nei millenni.
    Il termine latino”meditatio” , in sanscrito “Dyana“, significa riflessione e la radice
    dello stesso “med – a” indica la mente – l’ anima.
    La riflessione è l’ atto del riflettere, l’ elemento alla base di tale atto è la luce.
    Ogni essere umano ha una luce interiore, che comunica con la luce del cielo
    attraverso gli occhi, fisici e non, e con la luce proveniente dalle profondità della terra (Magma).   La luce interiore è il fuoco dello spirito che illumina la mente, dissolve gli affanni dell’anima, indica la giusta direzione, rafforza e nutre l’ Entusiasmo.
    Il fuoco dello spirito è nel nostro centro, dove ha sede il nostro essere, il saggio interiore, lo spirito guida.
    Entrando in contatto con il nostro essere, attraverso le pratiche di meditazione, entriamo in contatto con la nostra essenza.
    Nel silenzio, nella fase di non-mente, possiamo percepirci, ascoltarci,
    osservarci e prendere consapevolezza della nostra esistenza, qui ed ora,
    nel passaggio su questo pianeta.
    La percezione del nostro essere è la chiave per vivere in armonia con se stessi e con l’ universo intero,
    nel rispetto della propria e dell’altrui individualità sessuata, tra personalità ed essenza.

 

Studio dei chakra

shiatsu pantare aula4

  • Studio ed individuazione dei sette chakra principali e dei chakra minori attraverso pratiche di percezione e di captazione dell’energia sottile, presente in ogni essere animato e non.
  • Attivazione ed armonizzazione attraverso tecniche di pressione senza pressione, di terapia magnetica, di tecniche di imposizione delle mani, di pratiche di visualizzazione e focalizzazione della vibrazione della luce. Studio dei principi della rifrazione della luce e collegamento della vibrazione del colore con ciascun chakra. Nutrimento e rafforzamento attraverso la focalizzazione dei sette colori principali.
  • Armonizzazione  attraverso la vibrazione del suono a 432 hz, tramite l’uso delle campane tibetane.

Studio del colore

  • diagnosi e terapia: il colore come segno importante per un’accurata diagnosi e come strumento indispensabile per mettere in circolazione la luce, per attivare e nutrire l’energia di ogni individuo.
  • i cinque colori di base della diagnosi secondo la Teoria delle Cinque Trasformazioni dell’Energia Yin/Yang (verde/marrone, rosso, giallo, bianco/bleu, nero).
  • Tecniche di immaginazione, visualizzazione, circolazione e cristallizzazione della luce.

Macrobiotica e alimentazione naturale

  • studio dei princìpi della Macrobiotica, da Eraclito a Ohsawa, alla luce della Scuola Salernitana e della Cultura Ippocratica, per recuperare la nostra cultura mediterranea ed offrire al nostro corpo/mente/spirito il nutrimento che madre natura ha riservato.
  • studio sulla vibrazione e sull’Energia degli alimenti e l’importanza dei cibi self.
  • Macrobiotica: la comprensione del grande cammino della vita, attraverso il nutrimento fisico (cibo), psichico (sentimenti/emozioni), spirituale (ringraziamento).

 

Studio sulla vibrazione del Suono a 432 

  • terapia del suono: tecniche di lavoro con le Campane Tibetane e con musica e suoni, per il nutrimento cellulare e per creare armonia tra corpo,mente,spirito

 

Elementi di:

shiatsu pantarei anconafitoterapia: conoscenza dell’utilizzo di piante officinali coadiuvanti il trattamento shiatsu

  • cristalloterapia: studio  e utilizzo di alcuni cristalli per la stimolazione dei Chakra